Quello che le donne vogliono a letto, ma non chiedono

C’è una realtà che molti potrebbero non voler capire: uomini e donne sono diversi. Questo, molto evidente sotto diversi aspetti, è vero anche nel caso del sesso. Pensare che gli uomini e le donne arrivano a raggiungere l’orgasmo o a provare piacere sessuale nello stesso modo è altrettanto impossibile. Così molte donne fingono di provare piacere a letto, o semplicemente smettono di fare sesso.

CunnilingusNon esiste un metodo miracoloso per assicurare l’orgasmo femminile, nessuna formula magica o pulsante magico che facilita le cose. Alcune donne impazziscono al sentirsi accarezzare il seno e ad altre piace fare sesso senza baciare il partner, altre hanno orgasmi stimolando il clitoride e altre un orgasmo vaginale e hanno, naturalmente, ognuna una posizione preferita per scopare.

Anche se siete fieri del vostro pene, dovreste sempre tenere a mente che un buon lavoro con la lingua scalda anche la donna più fredda. Il sesso orale fatto a una donna, il cunnilingus, è il passaporto giusto per dare piacere a una donna. Le donne, come tutti gli uomini, vogliono qualcosa di specifico, hanno ciascuna un tipo di preliminare, una fantasia erotica, un qualcosa che le fa impazzire, che le fa eccitare. Ma per educazione ricevuta, pregiudizi o pudore, di solito non prendono l’iniziativa di dirlo esplicitamente. In un modo o nell’altro, se vogliamo che la nostra compagna provi piacere nel fare sesso tanto quanto noi dobbiamo darci da fare. Indagare, scoprire e mettere in pratica: tutto qui.

La prima cosa da considerare è che se vogliamo sapere quello che le donne sentono quando fanno sesso, abbiamo bisogno di sapere come è fatta la loro vagina, che include le piccole labbra, il perineo e l’ano, ma soprattutto il clitoride. Ecco, nella maggior parte delle donne, questo è il punto che dà più piacere e permette di raggiungere l’orgasmo. Non è sufficiente solo penetrare la vagina, è necessario stimolare la vulva.

Sesso orale: sessantanoveSapete molto bene che cosa accade agli uomini, in un dato momento l’eccitazione è tale che raggiunge un punto di non ritorno che porta necessariamente a raggiungere l’orgasmo. Beh, questo (purtroppo) non si verifica con le donne. A volte (purtroppo per loro) quando sono in procinto di godere, il piacere viene interrotto per qualsiasi ragione e diventa una vera e propria frustrazione. Prestare attenzione ai segnali di eccitazione femminile per impedire il venir meno del piacere e del godimento è vitale e questo significa fondamentalmente una cosa: se sei maschio e desideri un orgasmo reciproco, devi attendere che la tua compagna lo raggiunga per prima. E affinché ciò avvenga è necessario che tu dedichi abbastanza tempo ai preliminari, che presti attenzione a ciò che più le provoca piacere, in modo che sia già molto vicina all’orgasmo al momento della penetrazione.