Il sesso anale

Uno degli argomenti che, in tema di sesso, non sempre trova il favore unanime tra uomini e donne è proprio quello relativo al sesso anale: una pratica sessuale antica, quantomeno, al pari delle origini della nostra civiltà occidentale, se consideriamo che già in epoca ellenica o romana, questa forma di sesso era diffusa ed assai apprezzata.

Con l’avvento di una società imperniata su determinati valori e principi, dove spesso la religione ha tentato di inculcare e di imporre determinati dettami, sminuendo la libertà individuale e le scelte personali in fatto di sesso, anche al giorno d’oggi si ritiene che la passione per la pratica sessuale anale sia maggiormente maschile.

In effetti, durante il sesso anale, da parte maschile si gode di una stimolazione maggiore, in ragione del fatto che l’ano ha forme e dimensioni differenti rispetto alla vagina; inoltre, non sono pochi a ritenere che, per l’uomo, la pratica sessuale anale nei confronti di una donna possa essere vissuta quasi come una sottomissione della stessa durante l’atto sessuale.

Da parte femminile, il sesso anale non è visto solo e sempre come una forma di sottomissione al proprio partner, anzi, per parecchie donne si tratta di una pratica sessuale che va a sostituire il classico sesso vaginale, a causa dei dolori che tale penetrazione comporta durante il sesso. In tanti altri casi, invece, nell’universo femminile il sesso anale viene evitato per pudore, oppure, per timore di dolore, oppure, per la totale assenza di accettazione di una pratica sessuale piacevole che si ritiene troppo deleteria per sé stesse.

Noi vi consigliamo, però, di lasciarvi tentare da questa piacevole pratica sessuale, abbandonando luoghi comuni ed accettandola come una norma forma espressiva del sesso: in effetti, se il sesso anale viene fatto prestando attenzione alla sensibilità dell’ano, lubrificandolo a dovere per evitare dolori e lacerazioni, non può che essere un grande momento di piacere. A tale proposito, prima della penetrazione, potrà essere molto utile aiutare l’ano ad abituarsi alla dilatazione, con un dito, con tanta dolcezza e senza alcun timore: con quella piacevole tranquillità e pace dei sensi, troverete il giusto equilibrio per godere di una penetrazione magnifica, con grande soddisfazione per entrambi i partner.